Deleuze e i concetti del cinema

Author: 
Angelucci, Daniela

Sul rapporto tra cinema e filosofia, oggi sempre più analizzato e frequentato, Gilles Deleuze si era pronunciato già nella prima metà degli anni Ottanta, scrivendo due testi ancora oggi molto attuali e discussi. Soltanto la filosofia, egli afferma, può arrivare a "costituire i concetti del cinema stesso". Ripercorrendo questi concetti, dieci in tutto, ed evitando, come diceva lo stesso Deleuze, la doppia ignominia dell'eccessiva erudizione e di un'esagerata familiarità, questo libro intende ricostruire i contenuti e l'atmosfera del suo pensiero sul cinema. Senza rinunciare a proporre, a partire dalle categorie filosofiche deleuziane, letture di particolari autori e di film significativi.

Later published in translation as a special issue of Deleuze Studies, "Deleuze and the Concepts of Cinema", 8: 3 (Aug 2014): http://www.euppublishing.com/toc/dls/8/3
Chapters include: Movement, Time, Virtual, Modernity, Falsehood, Life, Repetition, Simulacrum, Sadism, Chance.

Citation: 
Daniela Angelucci, Deleuze e i concetti del cinema, Quodlibet, 2012.